“S’io m’intuassi, come tu t’immii”

Mostra collettiva di giovani artisti

Dal 9 novembre al 10 dicembre 2018 si è svolta la mostra collettiva “S’io m’intuassi, come tu t’immii”, la quale ha esposto le opere di 15 giovani artisti presso Mostrami Factory @ Fabbrica del Vapore. Il tema che è stato scelto è quello della valorizzazione delle diversità, che ancora oggi risulta essere quanto mai urgente e attuale nel nostro Paese. Il titolo della mostra “S’io m’intuassi, come tu t’immii” prende spunto dalla Divina Commedia di Dante Alighieri, in particolare dal verso 81 del Canto IX del Paradiso, che va alla radice del problema dell’accettazione del diverso, che nasce dall’incapacità di immedesimarsi nei pensieri dell’altro e di accrescere se stessi proprio dal riconoscimento di differenze e similarità.

Mostrami ha scelto di analizzare questo tema attraverso l’arte, in quanto strumento privilegiato di apertura e di dialogo, perché in una società dal carattere sempre più multietnico la gestione e valorizzazione delle diversità è diventata di prioritaria importanza, per le forti implicazioni di tipo psicologico, sociale ed economico su tutti gli individui che ne fanno parte. Il riconoscimento dei diritti umani e l’adozione di strumenti di inclusione quindi costituiscono la strada privilegiata per combattere le differenze di trattamento ancora esistenti in base al genere, all’etnia, alla disabilità e all’orientamento sessuale. La gestione delle diversità si basa sulla capacità di creare sinergie, ossia di valorizzare le specificità di ciascuno e di trasformare le differenze in ricchezza.


La mostra collettiva ha aperto il 9 novembre 2018 nella Giornata della libertà in ricordo dell’abbattimento del muro di Berlino come spunto di riflessione sulla necessità di una prospettiva inclusiva, che abbatta i muri eretti contro coloro che sono ritenuti “diversi”; e si è conclusa il 10 dicembre 2018, nell’anniversario dei 70 anni della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo firmata nel 1948 a Parigi al fine di sancire i diritti che spettano a ogni essere vivente.

Ecco l’elenco degli artisti che hanno partecipato all’esposizione:

Alraune Teatro, Simon Bcc, Silvia Bellu, Francesco Bendini, Flavia Bucci, Lex Rosas, Franck Calard, Alessandro D’Aquila, Yelena Milanesi, Shoko Okumura, Carole Peia, Domenico Ruccia, Christian Sacchi, Luhan Zheng, Luca Zurzolo


I 15 artisti che hanno partecipato all’esposizione ci hanno proposto lavori interessanti, particolari ed estremamente attuali che hanno fatto riflettere su un argomento oggi  estremamente importante.

Fosse stato per noi li avremmo premiati tutti, ma il pubblico e la commissione tecnica si sono espressi dando la loro preferenza a Luca ZurzoloSilvia Bellu.



ARTI

  • Collettivi (11)
  • Design (16)
  • Digital art (7)
  • Fotografia (278)
  • Pittura (718)
  • Scultura (126)
  • Videoart (22)


  • NUOVI ARTISTI

    Matteo Compagnoni

    Giada Rotundo

    Maria Pia Barraco

    Monda Maksutaj

    Con il Patrocinio ed il contributo di:
    Sponsorizzato da: