Mostre ed esposizioni d’arte da non perdere | ottobre 2019   

Eventi artistici e culturali, esposizioni di pittura e fotografia: tutte le proposte che il team di Mostrami ha raccolto per voi per il mese di ottobre!

BERLINO, 1989. LA STORIA IN ISTANTANEA - Dal 5 ottobre 2019 all’1 dicembre 2019 presso Ex Fabbrica Bertoni a Saluzzo (Cuneo).

Il fotografo contemporaneo Mario Laporta è riuscito a catturare degli istanti fondamentali per la storia dell’umanità il 9 novembre del 1989. A trent’anni dalla caduta del Muro di Berlino un’installazione artistica, costituita da un centinaio di fotografie e una proiezione, è in grado di far rivivere un cambiamento epocale, attraverso la rappresentazione fotografica delle emozioni delle persone che hanno assistito all’avvenimento.

Se desiderate maggiori informazioni, qui il link sulla mostra fotografica.

MASBEDO. PERCHÉ LE FRONTIERE CAMBIANO - Dal 12 ottobre 2019 al 10 novembre 2019 presso Istituto Contemporaneo per le Arti a Milano.

Un progetto espositivo che raccoglie lavori preesistenti, riedizioni e opere inedite del duo artistico Masbedo, costituito da Nicolò Massazza e Iacopo Bedogni. Questa esposizione in ambito di videoart e cinematografia pone al centro una riflessione intorno alla storia della Sicilia creando un percorso culturale ricco di riferimenti narrativi e cinematografici.

Seguite questo link per ulteriori dettagli sull’esposizione artistica.

ANTHROPOCENE – Dal 16 maggio 2019 al 5 gennaio 2020 presso Fondazione MAST a Bologna.

Attraverso fotografie, film e installazioni di realtà aumentata questo progetto artistico esplora visivamente gli effetti indelebili dell’intervento umano sul pianeta Terra che nel corso di un secolo hanno condotto a drastiche trasformazioni nell’equilibrio dell’ecosistema. L’obiettivo di questa mostra multisciplinare è sensibilizzare i visitatori sulla tematica ambientale, risvegliando la loro attenzione nei confronti di una questione che non può più essere ignorata. Questo progetto è nato dalla collaborazione tra il fotografo Edward Burtynsky e i registi Jennifer Baichwal e Nicholas de Pencier.

Cliccate al link per saperne di più su questa mostra.

UN MOTIVO COSTANTE - Dal 19 settembre 2019 al 3 novembre 2019 presso Art Coworking Facto a Montelupo Fiorentino (Firenze).

Un progetto espositivo che vede le opere pittoriche dell’artista Anna Capolupo uscire dai confini della tela per estendersi nello spazio tridimensionale, andando a riversarsi su oggetti che solitamente non vengono concepiti come supporti per l’espressione artistica, ma piuttosto come materiali di scarto. Infatti il messaggio dei lavori di questa giovane artista calabrese è la denuncia del degrado urbano.

Al link che segue troverete maggiori informazioni su questa installazione artistica.

ANTONIO BARDINO. MUTEVOLI TRANSITI – Dal 20 settembre 2019 al 10 ottobre 2019 presso Fondazione Bartoli Felter a Cagliari.

Si tratta di una mostra personale d’arte contemporanea che pone al centro alcune delle opere realizzate dal pittore Antonio Bardino negli ultimi anni. Ciò che funge da fil rouge in queste opere pittoriche è la volontà di rappresentare momenti in cui la presenza umana lascia spazio alla natura che riacquista piena centralità in queste tele che oscillano tra realismo e astrazione.

Al link seguente troverete ulteriori dettagli sull’esposizione d’arte contemporanea di Bardino.

LEONARDO. LA MACCHINA DELL’IMMAGINAZIONE - Dal 17 settembre 2019 al 26 gennaio 2020 presso Galleria d’Arte Moderna di Palermo.

Un’esposizione multimediale che desidera celebrare il genio di Leonardo Da Vinci a 500 anni dalla sua morte. L’intento di questa mostra artistica al GAM di Palermo è far percorrere all’osservatore un itinerario ideale attraverso l’immaginario letterario-artistico dell’artista. Tutto ciò è reso possibile da un espediente tipico del nuovo millennio, quale l’animazione grafica digitale, che quindi mette a contatto il passato e il “futuro” che la mente di Leonardo ha sempre cercato di indagare.

Per ulteriori dettagli visitate questo link.

Il giovane artista napoletano Antonio Conte, facente parte del nostro collettivo, espone in una bipersonale assieme a Veronica Rastelli in occasione della XV giornata del contemporaneo. La ricerca dell’antico nell’arte contemporanea è il motore primario di questo evento, che rintraccia un dialogo tra il presente e la memoria dell’artistico consolidato.

Curiosi? Per saperne di più fate leggete la descrizione della mostra intitolata “Uocchje chin’e mane vacante”. Antonio vi aspetta a Napoli sabato 12 ottobre!

Speriamo che questa raccolta sia di vostro interesse. Aggiungeremo mostre ed altri progetti nelle prossime settimane quindi l’invito è a ricliccare spesso questi nostri digest.

Lascia un Commento

Indirizzo eail che non verrà pubblicatao. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



Con il Patrocinio ed il contributo di:
Sponsorizzato da: