Arte per aziende: intervista al nostro boss!   

Ciao Sandro vuoi raccontarci un po’ dell’avventura di Mostrami ?
Mostrami è nata soprattutto per mettere in contatto giovani artistici con nuovi pubblici.
Dal 2010, i primi anni abbiamo organizzato grandi MostraEvento collettive che hanno fatto sì che i ragazzi potessero entrare in contatto con nuovi collezionisti e in questo modo potessero vendere le loro opere; anche attraverso tutta una serie di corsi abbiamo fatto sì che gli artisti iscritti al collettivo (che sono semrpe i tutor dei nostri corsi) potessero farsi conoscere da clienti privati.
Allo stesso tempo però per mantenere la gratuità del collettivo abbiamo dovuto ampliare il raggio d’azione della nostra attività estendendolo anche ad una serie di attività  artistiche rivolte alle imprese che sono spesso entusiaste di collaborare con un collettivo come il nostro.
Come viene strutturata questa forma di collaborazione?
Ci piace parlare di partner piuttosto che di clienti nella nostra attività B2B.
Grazie alla mia esperienza nel marketing e a quella di Elisa e di Emanuele abbiamo avuto una facile interlocuzione con le aziende che intravedessero la possibilità di collaborare con un progetto come Mostrami un’opportunità di ampliare il proprio uimpatto sociale e allo stesso tempo svolgere attività di CSR quindi di Corporate Social Responsability (noi siamo una no profit a vocazione sociale) .
Alcuni esempi di queste attività?
In questi anni abbiamo collaborato diverse volte con numerose organizzazioni: dalla realizzazione di team building e outdoor training in cui l’arte contemporanea ma soprattutto l’attività dei nostri giovani artisti potessero essere un elemento originale e innovativo per le occasioni di formazione trasversale fuori dall’azienda dei nostri clienti. Un’altra occasione di collaborazione è stata la creazione di contest online su determinate tematiche che c’erano state commissionate dai nostri partner e che abbiamo svolto attraverso l’utilizzo dei social network con cui arriviamo a coinvolgere diverse migliaia di artisti esordienti e di giovanissimi in tutta Italia e all’estero fino ad arrivare a collaborazione un po’ più tradizionali come la creazione di piccole collezioni aziendali.
Cosa differenzia Mostrami da una classica organizzazione eventi?
Anzitutto il focus sulla giovane arte e poi il setting in cui lavoriamo. Il punto di forza di questa attività e della nostra collaborazione con le aziende sta proprio del fatto di creare un rapporto di fiducia e di fidelizzazione di lungo periodo con le aziende che ha fatto sì che la nostra collaborazione proseguisse su diversi anni; oggi agiamo come un braccio esterno per diverse realtà che ci affidano l’organizzazione di interi eventi.
I nostri clienti stanno bene con noi! Ad esempio, un’altra tipologia di attività che abbiamo svolto in passato è stata quella di realizzare coinvolgendo un ampio gruppo di illustratori per la realizzazione di ritratti e di caricature dell’intero team di una nota società di consulenza: i collaboratori di questa azienda si sono divertiti anzitutto a selezionare e poi a proporci la fotografia sulla quale poi è stato sviluppato il singolo lavoro e in seconda battuta ancora di più si sono divertiti nel ritrovarsi ad essere parte di una piccola grande collezione aziendale in cui loro stessi erano i protagonisti.
Un esempio concreto?
Esempio di questa collaborazione è insieme dimostra che abbiamo sviluppato in tutto il territori italiano per CheBanca! Abbiamo sviluppato mostre ad hoc per loro a Trieste, a Firenze, a Brescia, a Napoli, a Roma e infine nella mia amata Palermo . In questo modo abbiamo coinvolto oltre 20 artisti per ogni città e abbiamo dato loro la possibilità di conoscere la clientela delle diverse filiali locali delle città in cui operano questi ragazzi che è sempre la ricerca di nuovi stimoli artistici.
C’è qualche progetto in particolare dic ui vuoi parlarci?
Occasione poi sempre più ricorrente è la realizzazione di murales con cui abbiamo decorato/arricchito grandi sale riunioni , abbiamo abbellito le mura esterne di grandi stabilimenti o impreziosito e rese uniche numerose camere d’albergo che fanno della giovane arte un loro tratto distintivo.
Come nasce il rapporto con le aziende?
All’inizio è stata dura, abbiamo svolto un’ampia strategia di posizionamento e branding… oggi per fortuna ci contattatano direttamente quindi è tutto più facile.
Anzitutto cerchiamo di capire quali sono i desiderata o ancora di più i sogni della nostra azienda partner. In base a questi e in base agli obiettivi che il cliente vuole raggiungere cerchiamo di definire una prima bozza di progetto e una prima idea di preventivo e, se questa rispetta il budget che l’azienda aveva stanziato per quella determinata attività, andiamo avanti nel completamento e realizzazione di un progetto, nella condivisione di questo con il cliente e poi con il nostro collettivo: ciò si traduce sempre in una chiamata agli artisti che noi facciamo attraverso un gruppo Facebook dedicato e attraverso la nostra newsletter.
In futuro?
Il nostro sogno sarebbe quello di trovare ancora qualche azienda che voglia sposare e in questo modo supportare la nostra attività con progetti di medio-lungo termine. Abbiamo in cantiere uno spendido progetto di valorizzazione e di difesa del nostro ambiente attraverso la giovane arte. Con nuovo partnership potremo essere certi di potere svolgere il nostro percorso settimana dopo settimana senza troppe tensioni di budget e con la giusta sostenibilità e in questo modo portare avanti la nostra attività di organizzazione di progetti sociali e culturali che vanno sempre sotto il cappello di Mostrami Factory.
Per approfondire? Chiedere informazioni?
Qui un link ad una presentazione di Murales, street art, mostre e contest artistici dedicati e il contatto è semrpe quello email di info@mostra-mi.it. Adesso stiamo giusto due settimane off e poi si riparte a fine agosto… abbiamo tantissime novità in cantiere!

Lascia un Commento

Indirizzo eail che non verrà pubblicatao. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



Con il Patrocinio ed il contributo di:
Sponsorizzato da: