Mostrami Factory si prende una piccola pausa natalizia, ma l’arte non va in vacanza! Non perdetevi le mostre d’arte contemporanea del periodo!   

Dal 23 Dicembre al 7 Gennaio la sede operativa di Mostrami – Mostrami Factory – chiuderà per le vacanze di Natale!

L’anno che sta per concludersi, grazie al nostro ingresso in Fabbrica del Vapore, è stato pieno di novità e progetti. Fra gli altri i molti laboratori a tema artistico per adulti e bambini che hanno coinvolto i giovani artisti emergenti del nostro collettivo, e che hanno dato modo ad un ampio pubblico di avvicinarsi in modo giocoso e divertente al mondo dell’arte. Molti i corsi tenuti dai nostri partner Teatro del Simposio e Corsi Corsari… Che dire, un insieme di attività che ha reso la nostra nuova “casa” un luogo di aggregazione e confronto per creativi di ogni genere!

Nel frattempo, mentre ci prendiamo un paio di settimane di riposo per mangiare tanto panettone e brindare all’anno nuovo, voi approfittate delle vacanze per rimanere aggiornati sulle ultime novità dell’arte contemporanea!



Nirvana – Desiderio

Fino al 15 gennaio 2018, Fabbrica del Vapore, via G.C. Procaccini 4 – Milano

La Fabbrica del Vapore ospita l’ultimo capitolo della serie Beauty Hazard 2007/2017 firmata dall’artista visivo Desiderio: il progetto nasce dieci anni fa dallo studio dei temi della bellezza, della corruzione e della carne, cui ha dedicato un ciclo di lavori realizzati con diversi linguaggi, dalla pittura al video. La mostra, che si pone a completamento di questo percorso, si focalizza su una rappresentazione della modernità in bilico tra surrealismo e realismo magico. Anche il titolo della rassegna è emblematico di questo momento più riflessivo del suo percorso artistico: Nirvana è inteso come progressivo annullamento della realtà e approdo al puro godimento dello spirito.

Per maggiori informazioni www.fabbricadelvapore.org


Maluttaklaus

Fino al 7 gennaio 2018, Piazza Maccafani – Pereto (AQ)

performance-artistica-maluttaklaus-abruzzo

Il paesino di Pereto, grazie alla performance organizzata nell’ambito di straperetana (un progetto per la rivalutazione dell’antico borgo, da un’idea di Paola Capata e Delfo Durante), si anima di nuovi abitanti! Fino alla poco amata Epifania – ché tutte le feste si porta via – un gregge di pecorelle invaderà abitazioni, cornicioni, finestre, vasi e giardini del paesino abruzzese. Le “soffici” ospiti ideate e create dal Collettivo Malutta con materiali poveri – pasta di sale, das, terracotta, polistirolo – sono state le protagoniste di un atto performativo che ha visto i membri del Collettivo sfilare per le vie di Pereto (con tanto di catenaccio ad avvisare del loro passaggio), donare e distribuire le piccole sculture agli abitanti. Il riscontro fra gli abitanti è stato positivo: un’ottima risposta della collettività nei confronti di un modo innovativo e irriverente di fare arte contemporanea e, perché no, festa!

Per maggiori informazioni www.straperetana.org


Out of your own – Valerio Berruti

Fino al 20 gennaio 2018, Al Blu di Prussia, Via Gaetano Filangieri 42 – Napoli

installazione-di-valerio-berruti-out-of-your-own-al-blu-di-prussia-napoli-2017Gli spazi poliedrici e dinamici della galleria Al Blu di Prussia ospitano fino al prossimo gennaio una personale dall’artista visivo Valerio Berruti. A formare un’installazione che nella sua interezza testimonia l’abilità di Berruti con il mezzo cinematografico vi sono un ciclo di undici arazzi ed una retrospettiva dedicata all’artista, nonché alla sua passione e cura per le video animazioni. In particolare, la serie pittorica si pone a completamento di un progetto – Paradise Lost – e di un tema che da alcuni anni caratterizzano il suo operato: l’infanzia, le sue scoperte e la leggerezza con cui affronta le difficoltà. Il bambino affrescato sui pannelli di juta è ritratto mentre gioca con la propria ombra, protagonista di in un percorso di crescita che vuole essere metafora dello sguardo che anche l’adulto dovrebbe mantenere col proprio lato oscuro, o più in generale con l’altro da sé.

Per maggiori informazioni www.albludiprussia.com



Il quarto paesaggio – Hilario Isola

La Morra, Cuneo, 2017

installazione-ambientale-camouflage-hilario-isola-cuneoNatale è anche concedersi attimi di tranquillità lontani dallo stress del lavoro e – da non sottovalutare – dei cenoni, perciò se vi trovate nelle Langhe non perdetevi la possibilità di unire una passeggiata in relax con l’arte. Sì, perché a La Morra l’arte ha pensato bene di uscire dalle mura museali per estendersi su ben 400 metri quadrati di spazio! Stiamo parlando dell’installazione ambientale che dallo scorso aprile ha permesso la rivalutazione del belvedere che si affaccia sulle colline piemontesi (magicamente innevate come testimoniano recentissime foto che circolano in rete!). L’ingegno di Hilario Isola ha dato un senso ai bastioni in cemento armato grazie ad un trucchetto di camouflage: un tessuto multicolore dissolve nel paesaggio l’ecomostro. L’intervento, oltre ad assolvere una nobilissima funzione etica-estetica a tutela delle nostre terre, si dimostra un’interessante azione artistica, infatti il modulo che si ripete per tutta l’estensione dell’opera è una riproduzione ingrandita di un particolare del dipinto Lo specchio della vita datato 1895-1898 (in collezione alla GAM di Torino) di Giuseppe Pelizza da Volpedo, da cui il titolo dell’installazione.



Appuntate in agenda mostre ed esposizioni?! Bravi! Arrivederci al 2018 col nostro consueto appuntamento con l’arte contemporanea!

Lascia un Commento

Indirizzo eail che non verrà pubblicatao. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



Con il Patrocinio ed il contributo di:
Sponsorizzato da: