Mostre ed esposizioni d’arte di dicembre   

Riempi d’arte contemporanea le tue fughe natalizie: esposizioni di pittura, video-art, installazioni e tanto altro…  Dicembre è tempo di piccoli vizi, scopri le proposte di Mostrami a spasso per la Penisola e regalati un pomeriggio in galleria!


Somewhere Out There – Aqua Aura

Fino al 28 gennaio 2018, Palazzo Cuttica, via Parma 1 /

Sale d’Arte, via Niccolò Machiavelli 13 – Alessandria

videoinstallazione-mostra-arte-contempoarnea-aquaauraSomewhere out there è la nuova personale dell’artista Aqua Aura, allestita in ragione del premio Special Project dell’Arteam Cup 2015. La mostra è distribuita razionalmente fra le due prestigiose location alessandrine e si compone di sculture, stampe digitali, installazioni video-multimediali e ambientali: Aqua Aura crea paesaggi immaginari che spaziano dal micro e al macro cosmo, frutto di una riflessione su ciò che è visibile e ciò che non lo è. La mostra prevede inoltre un percorso didattico curato dalla scuola di Comunicazione e Didattica dell’Arte dell’Accademia di Belle Arti SantaGiulia di Brescia. Per maggiori informazioni www.arteam.eu



Untitled (plot for dialogue) – Asad Raza

Fino al 16 dicembre, chiesa di San Paolo Converso, Piazza Sant’Eufemia 3 – Milano

installazione-artistica-milano-paolo-conversoQuesto inverno Asad Raza sfida Milano a colpi di racchetta! L’artista statunitense, tradizionalmente affascinato dai modi di abitare lo spazio, si mette alla prova fra le colonne della navata più cool della città aprendo al pubblico un vero e proprio campo da tennis, senza tralasciare il benché minimo particolare. Lo scrigno rinascimentale di piazza Sant’Eufemia si trasforma così in un ambiente eclettico in cui la storia dell’arte si trova a dialogare con linee, colori e dinamismo moderni. Dopo aver visto l’installazione di San Paolo Converso chi avrà più il coraggio di dire che in chiesa ci si annoia? Per maggiori info www.converso.online


Ghosts? – Massimiliano Alioto

Fino al 4 febbraio 2018, Museo Hendrik Christian Andersen, Via Pasquale Stanislao Mancini 20 – Roma

opera-arte-contemporanea-di-massimiliano-aliotoLa mostra di Massimiliano Alioto raccoglie le opere della serie Ghost Town, ispirata dal sopralluogo intorno all’area in cui Hendrik Christian Andersen aveva immaginato di costruire la sua  “Città-Mondiale”. Alioto evoca un tempo altro, fuori dalla cronologia storica, alla ricerca di un legame fantastico tra le idee utopiche di Andersen e la sua visione paranormale della realtà. Dipinge paesaggi e ritratti in bilico fra realtà e sogno alla scoperta del legame misterioso che lo lega allo scultore e pittore norvegese, nato esattamente cent’anni prima di lui. Per maggiori info www.polomusealelazio.beniculturali.it



Hämatli & Patriae – a cura di Nicolò Degiorgis

Fino al 14 gennaio 2018, Museion, Piazza Piero Siena 1 – Bolzano

opera-di-nicolo-degiorgis-in-mostra-al-museion-bolzano Ad ispirare il percorso espositivo di Nicolò Degiorgis (Bolzano 1985) vi è il contesto socio-politico europeo odierno analizzato attraverso il binomio semantico che titola la mostra: da un lato il termine germanico Hämatli all’origine della parola Heimat, vocabolo controverso comunemente tradotto coi significati di patria, casa, paese natale; dall’altro il latino per noi più immediato Patriae. Il percorso espositivo si sviluppa come una vera e propria installazione da esplorare: principia dal dipinto fiammingo di Simon de Myle e si sviluppa in opere visive contemporanee di varia natura e di artisti di diverse nazionalità. Per maggiori informazioni www.museion.it



How much is too much?

Fino al 31 gennaio 2018, Galleria A plus A, Calle Malipiero San Marco 3073 – Venezia

logo-mostra-galleria-a-plus-a-veneziaL’arte contemporanea in Laguna non finisce con la Biennale! Le sale della galleria A Plus A ospitano una rassegna collettiva a cura dei partecipanti al corso estivo della School for Curatorial Studies of Venice. Le opere in mostra – fra le altre: installazioni, sculture, video –  ci portano a riflettere su un detto popolare che almeno una volta abbiamo sentito dai nostri nonni: “il troppo stroppia”. Tema più che mai attuale in una società in cui la sovrabbondanza di beni e consumi è la variabile costante delle nostre giornate. Per maggiori informazioni aplusa.it


Unfolding – Matteo Montani

Fino al 30 gennaio 2018, Reggia di Caserta / Galleria Nicola Pedana, Piazza Matteotti 60 – Caserta

opera-di-matteo-montani-in-mostra-a-casertaQuello di Matteo Montani è un progetto articolato: oltre ad organizzarsi in due spazi differenti – la Reggia di Caserta, che accoglie al Vestibolo Superiore una scultura dell’artista, e la galleria Nicola Pedana, che ne ospita la personale – prevede la creazione di un wall drawing realizzato con la particolarissima tecnica della “pittura a scomparsa”, di cui al termine verrà presentata la documentazione che ne attesta gli sviluppi. L’artista per la prima volta analizza le potenzialità espressive della figura umana, senza però rinunciare alla sua consueta predilezione per le proprietà abrasive della materia e le atmosfere sospese. Per maggiori informazioni www.nicolapedana.com


MDR – Intimacies (Mediterranean Civilization)

Fino al 22 dicembre, Fondazione Brodbeck, Via Gramignani 93 – Catania

mostra-arte-contemporanea-installazione-cataniaMDR, nome d’arte di Maria D. Rapicavoli, è in mostra dallo scorso settembre alla Fondazione Brodbeck di Catania, ex fabbrica di liquirizia che come la nostra Fabbrica del Vapore è stata trasformata in polo culturale e galleria d’arte contemporanea. Il progetto Intimacies (Mediterranean Civilization) è il frutto della residenza ivi svoltasi dall’artista: la mostra consiste perciò in un’installazione pensata ad hoc per gli spazi della Fondazione, e riflette su argomenti di grande attualità quali migrazione e convivenza tra culture diverse.

Per maggiori informazioni www.fondazionebrodbeck.it


Follia Sacra – Daniele Galliano

Fino al 7 gennaio 2018, cripta dell’Abbazia di Santa Maria di Cavour, Via Saluzzo 72 – Cavour (TO)

mostra-di-danielegalliano-folliasacraAnche in Piemonte la rivalorizzazione dei luoghi storici è la soluzione adottata dall’arte contemporanea per la curatela: ci troviamo a Cavour, nella cripta dell’abbazia benedettina datata 1037 d.C. Il percorso artistico è accompagnato dalla sonorizzazione appositamente ideata da Claudio Petronella per le opere di Daniele Galliano: volti densi di colore e di storie da raccontare, espressioni che fuoriescono dalla tela come visioni astratte che accostate testimoniano la matrice auto-ritrattista della serie.

Per maggiori informazioni www.abbaziasantamaria.it



Queste le novità che ci riserva l’arte contemporanea e le più interessanti rassegne del panorama artistico culturale delle nostre città! Che aspettare? Tutti in galleria ché fuori si gela!

Lascia un Commento

Indirizzo eail che non verrà pubblicatao. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>



Con il Patrocinio ed il contributo di:
Sponsorizzato da: